Castelli e Manieri della Val di Non

La Val di Non è una delle valli del Trentino con la più alta concentrazione di castelli in tutta Europa. Oltre venti i castelli presenti sul nostro territorio e tra questi ce ne sono alcuni ancora di proprietà di famiglie nobili fin dai tempi del Medioevo.

  • Castel Thun
  • Castel Valer
  • Castel Nanno
  • Castel Coredo
  • Castel Belasi

LA VALLE DEI CASTELLI

tra storia, leggende e antiche tradizioni

Alcuni dei castelli in Val di Non sono aperti al pubblico e quindi visitabili, altre sono residenze private e altri ancora sono abbandonati e ormai ruderi, che però conservano comunque il proprio fascino.

Tra i castelli visitabili degni di nota, avrai sentito sicuramente parlare di Castel Thun, uno dei castelli trentini più visitati, ma ce ne sono tanti altri meno noti ma altrettanto belli e decisamente da vedere.

I CASTELLI VISITABILI IN VAL DI NON

Castel Thun

Il più conosciuto castello della Val di Non, Castel Thun fu acquistato dalla Provincia Autonoma di Trento nel 1992 e restaurato. I lavori di restauro terminarono nel 2010, quando il castello fu reso agibile e visitabile.

Dal pianoterra con le cucine e i cortili, sono ben 40 le stanze visitabili di Castel Thun all’interno delle quali potrai ammirare ricchi affreschi, mobili di pregio e stufe in maiolica, fino alla stanza del Vescovo, rivestita interamente di legno di pino cembro.

Una cosa che resta impressa di Castel Thun, ma che caratterizza tutti i castelli, è sicuramente la vista. Un’ampia veduta panoramica sulla vallata circostante…

Castel Valer

Il nostro castello, il più vicino agli appartamenti di Orizzonti d’Anaunia, vicinissimo e ben visibile dalle finestre dell’appartamento di Pie’ di Castello. Questo castello resta impresso grazie alla particolare forma della torre, a base ottagonale, che con un’altezza di 40 metri si aggiudica il titolo di torre più alta del Trentino!

Castel Valer è ancor oggi abitato, appartiene infatti alla famiglia Spaur che da ben 26 generazioni, custodisce e preserva questo gioiello, fina dal lontano 1346. Nonostante sia una residenza privata, la famiglia mette a disposizione 12 spazi che è possibile visitare tra cui la cucina gotica, le stanze madruzziane, il salone degli stemmi, la loggia e gli splendidi giardini.

Castel Nanno

Castel Nanno, molto vicino a Castel Valer, si distingue dagli altri castelli e resta impresso grazie alla sua particolare forma che ricorda tanto le ville italiane del Quattrocento e grazie alla sua posizione, ergendosi su un’altura e lasciandosi ammirare da quasi tutta la valle.

Castel Nanno è anche teatro di molte storie e leggende della Val di Non, dai processi alle streghe che videro qui ardere vive tre donne del paese alla tragica storia d’amore tra Melisenda e Ludovico. Il conte di Castel Nanno osteggiava il loro amore e per questo ordinò che venissero murati nelle segrete del castello. Il fatto successe “mentre la luna di maggio sorgeva per la seconda volta” e si narra che ancora oggi nelle notti di maggio i lamenti dei due innamorati riecheggino tra le mura del castello.

Castel Coredo

Castel Coredo non sembra un castello, è più un austero palazzo signorile, situato in cima a un colle, nascosto e protetto da a un fitto bosco di conifere.
Risale al 1726m questo compatto edificio composto da 4 piani, appartiene ancor oggi ai conti Coreth.

Al suo interno si conservano pregevoli arredi, trofei di caccia e una piccola quadreria e quadri e dipinti che ricoprono le pareti di un grande salone a doppia altezza sul cui soffitto è dipinto lo stemma di famiglia.

Il castello di Coredo è visitabile solo con una visita guidata di circa 1 ora e 30 minuti e che include anche la visita del vicino Palazzo Nero.

Castel Belasi

Posto tra i meleti nel comune di Campodenno, Castel Belasi è un castello risalente al XIII secolo. A Pancrazio Khuen Belasi, signore del castello fra gli anni Sessanta del Quattrocento e il 1523 che ci conferisce il merito delle imponenti forme odierne del castello.

Dietro le mura perimetrali che circondano il castello, si erge il mastio (torre) pentagonale. Il maniero è protetto da una doppia cortina muraria e le fortificazioni più esterne furono erette intorno al XVI secolo mentre la cinta maggiore sarebbe stata innalzata intorno alla metà del Quattrocento.

Nel 2ooo Castel Belasi è stato acquistato dal comune di Castelfondo che auspica di renderlo il prossimo Castel Thun. Il restauro è iniziato e continua per questo Castel Belasi è visitabile solo in casi eccezionali.

castel-belasi-val-di-non

VUOI VISITARE I CASTELLI DELLA VAL DI NON? CONTATTACI!VUOI VISITARE I CASTELLI DELLA VAL DI NON? CONTATTACI!

RICHIEDI INFORMAZIONI

Riceveremo la tua richiesta non appena l’avrai compilata e inviata e sarà nostra premura prepararti, nel minor tempo possibile, la nostra migliore offerta, fatta apposta per te! Saremo felici di ricevere un tuo gentile riscontro.

Sentiti libero di scriverci qualsiasi richiesta particolare e di farci le domande che ritieni opportune, ci saranno molto utili al fine di preparare la vostra offerta.

Speriamo di conoscerci presto da Orizzonti d’Anaunia!

SCRIVI QUI LA TUA RICHIESTA

CONTATTI

Vicolo del Zoel, 5 – 38010 Frazione Rallo
Ville d’Anaunia – Val di Non (Trentino)

RICHIEDI INFORMAZIONI

Riceveremo la tua richiesta non appena l’avrai compilata e inviata e sarà nostra premura prepararti, nel minor tempo possibile, la nostra migliore offerta, fatta apposta per te! Saremo felici di ricevere un tuo gentile riscontro.

Sentiti libero di scriverci qualsiasi richiesta particolare e di farci le domande che ritieni opportune, ci saranno molto utili al fine di preparare la vostra offerta.

Speriamo di conoscerci presto da Orizzonti d’Anaunia!

CONTATTACI

Vicolo del Zoel, 5 – 38010 Frazione Rallo
Ville d’Anaunia
Val di Non (Trentino)